IndyCar è più veloce della Formula 1? Svelando l’Ultimate Speed ​​Showdown con confronti, immagini e grafico

- IndyCar è più veloce della Formula 1? Svelando l'Ultimate Speed ​​Showdown con confronti, immagini e grafico
Ultimo aggiornamento il Luglio 19, 2023

Una delle prime domande che sorge quando si confrontano Formula 1 e IndyCar è quale serie è più veloce.

IndyCar è il leader in termini di velocità massima. La F1 è leader in termini di tempo sul giro complessivo

Velocità più veloce registrata in IndyCar: 236 mph / 380 km/h
Velocità più veloce registrata in F1: 231,4 mph / 372 km/h

Tempo sul giro IndyCar in COTA : 1:46.018
F1 Tempo sul giro in COTA: 1:32.029

La F1 complessiva è più veloce di 14 secondi al Circuit of the Americas

Le vetture di Formula 1 sono famose per la loro capacità di guadagnare tempo in curva dando priorità alla deportanza in accelerazione e in curva. Le IndyCar sono migliori in termini di velocità in rettilineo.

Video Youtube

Uno studio comparativo sulla potenza di IndyCar e Formula 1

- La IndyCar è più veloce della Formula 1?  Svelando l'Ultimate Speed ​​Showdown con confronti, immagini e grafico

La potenza è un altro fattore cruciale nel determinare le capacità di velocità delle auto da corsa.

La potenza dei motori IndyCar può variare da 600 a 750, a seconda del turbo boost.

Al contrario, i produttori di motori di Formula 1 sono noti per mantenere riservati i loro numeri di potenza.

Tuttavia, Renault ha rivelato di aver raggiunto i 1000 CV nel 2019 grazie al suo motore a combustione interna e ai sistemi ibridi.

Si ritiene che anche altri produttori come Ferrari, Honda e Mercedes abbiano compiuto questa impresa impressionante.

La differenza di potenza tra le due serie riflette le rispettive tecniche di corsa.

L’obiettivo principale di IndyCar è garantire una competizione leale, con tutti i team che utilizzano lo stesso telaio Dallara e motori Honda o Chevrolet.

I team di Formula 1 hanno un maggior grado di autonomia nella progettazione delle proprie vetture e parti, il che consente loro di competere in modo più competitivo sulla griglia che altrove.

Uno sguardo agli aiuti alla guida: Formula 1 contro Indycar


- La IndyCar è più veloce della Formula 1?  Svelando l'Ultimate Speed ​​Showdown con confronti, immagini e grafico

L’uso degli ausili alla guida IndyCar è un componente chiave per elevare il brivido e il fascino associati alle corse.

Dal 2011, la Formula 1 utilizza il Drag Reduction System (DRS).

Il DRS consente alle auto che si trovano entro un secondo dall’auto a ruote anteriori di sollevare parte o tutti e quattro i pneumatici su rettilinei specifici, riducendo la resistenza aerodinamica e migliorando l’efficienza aerodinamica.

Questo aiuta nei sorpassi riducendo lo svantaggio di trovarsi dietro un altro veicolo.

Tuttavia, il sistema push-to-pass di IndyCar è stato lanciato nel 2009.

Il conducente può controllare un pulsante sul volante per aumentare la potenza del motore di circa 50 cavalli per un periodo prolungato.

Le regole sono state modificate nel 2017 per fornire a ciascun pilota ulteriori 200 secondi di potenza durante la gara, anziché un numero specifico.

La spinta aggiuntiva consente ai piloti di utilizzarla in modo più efficace, offrendo loro un maggiore controllo sulla gara.

Inoltre, i turbo BorgWarner sono utilizzati da IndyCar su superspeedways grazie alla loro capacità.

Questi aiuti alla guida sono una caratteristica bonus che si aggiunge all’entusiasmo e alla strategia delle gare in entrambe le serie.

Analisi del coinvolgimento dei fan: la popolarità di IndyCar e Formula 1

La popolarità di una serie di corse è determinata dal coinvolgimento dei fan e dal pubblico.

La Formula 1 ha un pubblico televisivo molto più vasto in tutto il mondo rispetto a IndyCar.

L’emittente ufficiale della serie, i canali affiliati alla NBC nel 2019, IndyCar ha avuto un pubblico medio che ha raggiunto i 5,45 milioni per gara durante il 2019.

In confronto, il pubblico medio globale della Formula 1 per lo stesso anno è stato di ben 91,5 milioni.

La differenza di spettatori per entrambi gli spettacoli è stata significativa, poiché quest’ultimo ha mostrato un aumento del 31% rispetto ai numeri dell’anno scorso.

Analisi dei turni di qualificazione in IndyCar e Formula 1

Le sessioni di qualificazione sono una parte cruciale di qualsiasi weekend di gara, determinando le posizioni di partenza per la gara.

Q1, Q2 e così via nelle qualifiche di Formula 1 sono i tre.

Tutti i piloti competono per 18 minuti in Q1, eliminando i primi cinque concorrenti più lenti.

Durante la Q2, i restanti 15 piloti competono per uno dei loro primi 10 tempi più veloci.

Alla fine, in Q3, i piloti sono determinati a ottenere un tempo efficiente e assicurarsi posizioni di partenza favorevoli.

Tuttavia, il formato delle qualifiche di IndyCar è soggetto a modifiche in base all’evento.

Nelle gare ovali i piloti escono uno alla volta ei loro tempi di qualificazione sono determinati dalla media di due manche consecutive.

I migliori tempi sul giro vengono utilizzati per determinare i risultati dei piloti che escono in gruppo sia su strada che su percorsi stradali.

Il campo è diviso in round, con i piloti più veloci che passano al round successivo.

La fase finale prevede la determinazione del palo.

I fan sono tenuti all’erta in ogni serie poiché il formato di qualificazione varia da partita a partita.

Confronto della struttura della gara: differenze tra eventi IndyCar e Formula 1

Anche la struttura della gara in IndyCar e Formula 1 differisce in modo significativo.

189,5 miglia è la distanza totale percorsa nelle gare di Formula 1.

La durata abituale è di circa 180 minuti, ma c’è un limite di due ore per adattarsi a fattori come il maltempo o l’intervallo esteso della safety car.

Le gare IndyCar durano per durate variabili a seconda del tipo di circuito.

La durata delle gare su piste ovali è illimitata e si svolgono entro il limite di tempo designato.

È in vigore il consueto limite di due ore per i percorsi su strada e su strada, ma gli ufficiali di gara possono modificarlo in qualsiasi momento.

IndyCar fa ancora rifornimento durante i pit stop, sebbene sia stato vietato in Formula 1 dal 2010.

Gli equipaggi IndyCar possono cambiare le gomme e rifornire l’auto in meno di 10 secondi, mentre i lavoratori ai box di Formula 1 in genere aspettano circa due ea per farlo.

Le differenze nella struttura della razza contribuiscono a variare i sapori all’interno di ogni serie.

Valutazione dei sistemi di punti: modelli distintivi in ​​​​Formula 1 e IndyCar

Anche i sistemi di punti utilizzati in Formula 1 e IndyCar hanno le loro caratteristiche uniche.

I punti di Formula 1 vengono assegnati ai primi 10 classificati, con un massimo di 25 puntatori per la vittoria e punteggi inferiori rispetto alle posizioni dell’anno successivo.

Al contrario, IndyCar ha un’indennità di punti più generosa.

I vincitori della gara IndyCar ricevono 50 punti, mentre quelli che arrivano secondi e terzi ne ottengono 40 o 35.

I piloti dal 25° al 33° posto ricevono 5 punti per squadra, consentendo l’assegnazione di punti in tutto il campo.

Il sistema di punti della Indy 500 è leggermente diverso, con punti bonus aggiuntivi assegnati per la pole position e per un giro in testa o più.

Il sistema a punti aggiunge entusiasmo alla gara di campionato premiando la costanza e incentivando le ottime prestazioni.

Mettere la velocità in prospettiva in IndyCar e Formula 1 Racing

In conclusione, il confronto tra Formula 1 e IndyCar dimostra che la velocità è un aspetto complesso e sfaccettato delle corse.

È probabile che IndyCar abbia una velocità massima più elevata, ma le auto di Formula 1 sono migliori in accelerazione e in curva perché si concentrano sul carico aerodinamico.

Le due serie sono caratterizzate dai loro distinti approcci al motorsport, tra cui l’attenzione di IndyCar sulle pari opportunità per tutti e la Formula 1, che enfatizza il progresso tecnologico.

In definitiva, Formula 1 e IndyCar sono tuttofare con emozionanti esperienze di corsa che deliziano gli appassionati di tutto il mondo.

Che tu sia un appassionato di Formula 1 o IndyCar, ci sono poche cose più eccitanti nel vedere queste incredibili macchine in azione.

Related Posts
an aerial view of a stadium at night
Read More

Chi possiede le piste di F1?

Le piste di Grado 1 FIA sono di proprietà del proprietario della pista, che è responsabile della sua…